Esplorando i ponti storici di Roma

Il potente Impero Romano controllava vasti territori; confinava con la Scozia nel nord e l'Egitto nel sud, si estendeva dalla Siria a est verso il Portogallo a ovest. La capitale di questo impero colossale, Roma, era anche chiamata "caput mundi" che significa "capo del mondo". Era la città più importante della metropoli del mondo ed era abitata da oltre un milione di abitanti. Inoltre, la capitale ha visto un afflusso costante di viaggiatori, soldati, ambasciatori e commercianti.

Tuttavia, la grande città eterna fu divisa in due parti lungo il corso del fiume Tevere. Perché Roma fosse riconosciuta come il quartier generale di un impero così potente e per le attività commerciali senza sforzo, le sponde occidentale e orientale del fiume dovevano essere collegate. Quindi, sono stati costruiti diversi ponti ad arco per colmare questa divisione. Ci sono state anche altre sfide, come resistere a un aumento del traffico e alluvioni stagionali. Ma questi erano ben affrontati dai romani, che erano famosi in tutto il mondo per le loro prodezze architettoniche e ingegneristiche.

I pont di Roma non sono solo una dimostrazione della loro superiorità tecnica, sono impressionanti e molto gratificanti da esplorare.

Pons Aemilius o Ponte Rotto

Il Ponte Palatino, situato nella curva di Trastevere, fu costruito nel 1887 al posto del Pons Aemilius parzialmente in rovina. Le rovine di questo ponte di epoca repubblicana sono ancora visibili dal Ponte Palatino. Fu originariamente costruito nel 179 aC usando legname e nel 142 aC furono aggiunti archi per rafforzare la sua struttura. Questo ponte essenziale che collegava la sponda occidentale del Tevere ai mercati della sponda est fu uno dei primi ponti a tre archi; tuttavia era molto incline al disastro. Nel 1598 un'orribile inondazione spazzò via una grande parte del ponte e durante la costruzione del Ponte Palatino, la parte rimanente fu demolita.

Ponte di Cestio

Per visitare l'affascinante quartiere e il centro sociale di Roma, Trastevere, è necessario prendere Pons Cestio dall'Isola Tiberina. Questo antico ponte fu costruito negli anni '40 aC e prende il nome da Caio Cestio, la cui tomba funeraria si trova nel centro della città. È stato riparato più volte nella storia di Roma. Il ponte moderno è una ricostruzione completa avvenuta nel diciannovesimo secolo quando il canale lungo il fiume Tevere fu ampliato. Ma il ponte conserva alcuni dei materiali originali nella sua parte centrale, che proveniva dal Teatro di Marcello.

Per continuare a leggere di più sui principali pontes di Roma, clicca qui: best-of-rome.blogspot.com/2018/02/a-day-tour-of-romes-ancient-bridges.html?view=magazine

Se vuoi vedere questi antichi ponti e avere un assaggio della grande storia di Roma, entra in contatto con Tours del Vaticano. Offriamo i migliori tour per famiglie a Roma, assicurando un viaggio emozionante e indimenticabile per l'intero clan.

LEGGI ANCHE I NOSTRI NUOVI AGGIORNAMENTI

  • Alla scoperta dei segreti del passato nel quartiere del Colosseo
  • 3 consigli da leggere prima di visitare il Colosseo a Roma
    • Il perfetto tour della Città del Vaticano in un solo giorno
    • I visitatori frequenti devono dedicarsi a queste attività a Roma
    • 3 Must-Visit Historical Attractions a Roma 2018
    • Perché dovresti visitare Roma in inverno?
    • Un giorno nel quartiere di Trastevere a Roma!
    • Antichi ponti a Roma
    • Un breve background dello scultore più iconico di Roma: Bernini
    • Mangiare all'aperto: 3 migliori ristoranti a Roma
    • Alla scoperta di Roma: le 3 migliori cose da fare