Come faccio soldi mentre viaggio per il mondo a tempo pieno | The Ramble

Originariamente pubblicato su gigigriffis.com.

Qualche giorno fa, ho iniziato una conversazione sui soldi.

Ti ho detto per cosa ho un budget mentre viaggio e cosa pago per cose come l'assicurazione sanitaria, l'hosting di siti Web, le bollette telefoniche e l'alloggio. E ho provato a dare una piccola prospettiva.

Perché, quando si tratta di viaggiare, spesso pensiamo di aver bisogno di più denaro di quello che realmente facciamo. E succede solo che spendo una quantità uguale o inferiore di denaro viaggiando rispetto a quando vivevo a tempo pieno in Colorado.

Spero che il post sia stato utile (e se non l'hai letto e sei interessato alle finanze on-the-road, posso suggerirti di dargli una lettura?).

Oggi volevo continuare la conversazione. Perché c'è un altro lato della mia moneta viaggiando per il mondo a tempo pieno con un budget ... e quella parte è il reddito.

Come si guadagna da vivere un nomade a tempo pieno?

Ora, molti nomadi risparmiano i loro soldi, si prendono un anno libero (o sei mesi liberi o due anni liberi) per viaggiare per il mondo, e poi tornano alla loro base di origine per trovare un altro lavoro.

Se mi segui da un po ', sai che il mio caso era un po' diverso.

Con circa un anno e mezzo di lavoro autonomo alle mie spalle prima di partire per viaggiare, ho portato il mio flusso di reddito esistente con me sulla strada.

A quel tempo, quel flusso di reddito era un business chiamato Content for Do-Gooders. L'idea era questa: ho fornito strategie di contenuto, copy writing, web writing e altri servizi relativi ai contenuti alle aziende con coscienza. Alcuni di loro erano senza scopo di lucro. Altri erano solo a scopo di lucro con anima, aziende e agenzie a cui piaceva lavorare con qualcuno che restituiva il 10% dei suoi profitti in beneficenza.

Quando ho iniziato l'attività, ho lavorato con le parole in un modo o nell'altro (spento e acceso) per circa 10 anni e ho lavorato per un'agenzia pubblicitaria (e quindi un dipartimento di annunci aziendali interni) come un scrittrice e stratega dei contenuti per circa tre anni e mezzo.

Ho gestito questa attività dalla mia piccola fattoria nel centro di Denver per un anno (ish), lavorando con clienti in Florida, Colorado, Messico e varie altre località americane e centroamericane. E quando ero pronto a viaggiare, stavo già lavorando con un numero di clienti a lungo termine e guadagnavo quasi quanto avevo lavorato a tempo pieno.

In altre parole, ero già un lavoratore autonomo da un po 'di tempo ed ero in un modello stabile con l'azienda quando ho raccolto e lasciato gli Stati.

Tuttavia, è stato spaventoso portare gli affari in viaggio. Avevo ancora ogni sorta di paura per i miei clienti che stavano abbandonando me o il mio gruppo di potenziali clienti che si stavano riducendo. In effetti, ho pianificato solo un mese di viaggio alla volta perché volevo poter, in un attimo, tornare indietro attraverso l'oceano e riprendere gli affari come al solito, nel caso in cui le cose iniziassero a sud.

Fortunatamente, quello che ho trovato era esattamente l'opposto. Essere in Europa, dalle cinque alle otto ore in anticipo rispetto ai miei clienti, mi rese improvvisamente selvaggiamente produttivo. Nessuno mi ha disturbato la mattina (il mio momento più produttivo), perché dormivano tutti. E quando si sono svegliati, come per magia, avevo consegnato il loro prodotto finito via e-mail.

Ho anche scoperto di aver continuato a stabilire contatti e di incontrare potenziali clienti con una clip veloce. In effetti, ho incontrato più prospettive mentre ero in viaggio. E presto lavoravo per aziende di due continenti, guadagnando da vivere in più valute e lavorando con persone che vedevano la vita in modo simile.

Quel primo anno o giù di lì, non ho fatto molti più soldi di quanto non fossi negli Stati Uniti, ma sono rimasto stabile. Se guardi le mie dichiarazioni dei redditi nel 2011, 2012 (quando ho iniziato a viaggiare a metà anno), e presto nel 2013, sembrano tutti dannatamente simili.

Cambiare carriera sulla strada

Come molti di voi sanno, nel 2013 ho salutato amichevolmente Content for Do-Gooders e ho iniziato a dedicarmi a tempo pieno ai viaggi e alla scrittura ispiratrice.

Quando "ho lasciato" la mia attività, avevo già un paio di pubblicazioni online e cartacee con cui lavoravo regolarmente. Ho anche optato per mantenere due dei miei vecchi clienti che si adattano ancora alla mia nuova visione (entrambi erano clienti per i quali stavo scrivendo articoli con la mia voce e con la mia linea personale, solo sui contenuti e sul marketing piuttosto che sui viaggi) e che avrebbero aiutami a fare almeno un po 'di soldi ogni mese mentre stavo mettendo in piedi la mia nuova carriera.

Detto questo, il mio reddito mensile è sceso al di sotto del mio punto di pareggio per i primi mesi, ma sembra che stia iniziando a crescere. (Il mio obiettivo è quello di essere almeno in pareggio entro marzo.)

E, per me, fare questo cambiamento di carriera durante il viaggio è lo stesso di (in realtà, grattalo: è meglio di) fare un cambiamento mentre sei negli Stati Uniti. Le mie spese sono uguali o inferiori alle mie spese di soggiorno negli Stati Uniti. Proprio come quando ho iniziato la mia attività, ho apportato questa modifica con una manciata di clienti / pubblicazioni già in mano. E, nel mio caso, dal momento che i viaggi e la scrittura ispiratrice sono la carriera dei sogni, essere all'estero è in realtà un grande aiuto.

Cose che faccio per mantenere redditizia la mia attività sulla strada

Va bene. Quindi si spera che risponda alla domanda super comune su come faccio a vivere mentre viaggio. Ho pensato che potesse essere utile finire con alcune cose concrete che ho fatto / fatto per mantenere la mia attività senza intoppi durante il viaggio. Come sempre, tieni presente che la mia strada non è la strada giusta.

1. Ho avviato un'attività con le mie competenze e i miei contatti esistenti e mi sono assicurato di disporre di un buffer finanziario mentre lo mettevo in funzione.

2. Ho aspettato fino a quando stavo quasi per rompere anche prima di lasciare il mio lavoro a tempo pieno e ho aspettato di essere più che a rompere anche prima di iniziare a viaggiare.

3. Viaggio lentamente e stabilisco le priorità del mio lavoro. (Se viaggi troppo in fretta, la tua vita diventa una serie di uno o l'altro; o posso esplorare Parigi o posso rispettare la mia scadenza; meglio viaggiare lentamente e fare entrambe le cose.)

4. Vivo la mia vita normalmente sulla strada, facendo il budget come farei normalmente, affrontando mesi lenti o veloci come farei normalmente, imparando a bilanciare lavoro e vita su uno sfondo di ciottoli, spiagge di sabbia bianca o picchi frastagliati.

5. Considero ogni conoscente e ogni nuovo amico un potenziale contatto e parlo di ciò che sto facendo in termini di business. Un sacco. Non si sa mai quando si incontra un argomento, un editor o un nuovo cliente per un'intervista straordinaria.

6. Pesa il valore delle opportunità rispetto al costo in energia, felicità e tempo. Dopo alcuni mesi di freelance, inizi a essere in grado di individuare i clienti difficili a un miglio di distanza. E se sai che il cliente richiederà molto tempo, rassicurazione, energia, ecc., Assicurati di essere all'altezza della sfida e di essere pagato abbastanza per dare a quel cliente ciò di cui ha bisogno.

Così il gioco è fatto. Due aziende (anche se non troppo diverse nelle competenze, ovviamente) corrono dalla strada. Uno assolutamente redditizio e sostenibile e quello che spero sarà presto. Qualsiasi domanda? Qualcosa che desideri abbia coperto e che non ho ancora fatto?

Questo post ti è stato di aiuto? Condividi l'amore con:

:: Acquistare una copia delle mie guide di Italia, Francia, Svizzera, Parigi, Barcellona o Praga (ne hai già una? Doni un'altra ad un amico!)

:: Facendo clic qui prima di effettuare il tuo prossimo ordine Amazon (non importa quale ordini, se inizi facendo clic sul mio sito, riceverò una commissione!)

:: Donazione per mantenere attivo questo sito.

Originariamente pubblicato su gigigriffis.com.