INDIA Pt.1 (Nuova Delhi, Amritsar)

Un amico ha descritto l'India come un continente mascherato da paese. Due viaggiatori che ho incontrato a Vienna hanno detto di aver appena graffiato la superficie dopo un mese. Sono qui da due settimane ormai; Avrei bisogno di mezza vita per scrivere con precisione su questo posto. L'India è un melting pot di proporzioni epiche, composto da diversi stati con le proprie culture, sottoculture, religioni e politica. Ho trascorso le ultime due settimane nella regione nord-occidentale dell'India, a partire da Nuova Delhi.

New Delhi è ricoperta da una sottile foschia (a volte al chiuso), un mix tra nebbia e inquinamento, ma soprattutto quest'ultimo. Al momento l'inquinamento atmosferico è peggiore che in qualsiasi parte del mondo. Qualcuno mi ha detto che un giorno a Nuova Delhi equivale a fumare 40 sigarette, ma non l'ho verificato. Trattenni il respiro quando uscii, respirando coscientemente attraverso la mia sciarpa di cotone. mentre provavo a mettere insieme un piano. Non avevo la minima idea di cosa fare in questo paese oltre a una manciata di raccomandazioni raccolte durante i miei viaggi. Sapevo solo che sarei stato qui per un mese. Ho finanziato un po 'di wi-fi all'aeroporto e ho prenotato un AirBnb a casa di qualcuno a Delhi sud.

yum

Ho trovato la mia strada con la minima difficoltà usando il moderno sistema di metropolitana di Delhi. Sono stato accolto dal mio ospite all'arrivo, un tarchiato ragazzo indiano di nome Woren all'incirca con la mia testa rasata e l'ombra delle cinque. Parlava un inglese fluente con un accento quasi invisibile. Woren viveva con sua zia Emma e la sua ragazza siberiana, che ci preparavano tè e cibo mentre ci conoscevamo.

Woren è cresciuto con Michael Jackson e canta un R&B fluido. I suoi talenti vocali gli hanno permesso di viaggiare in tutto il mondo, dove le città che non hanno accesso ai cantanti occidentali lo pagano per esibirsi. L'unico problema è che pensano che sia nero. Woren è un cantautore e melodista davvero talentuoso, e mi ha raccontato storie di tutti gli artisti occidentali per i quali aveva scritto quando aveva lavorato come stagista per quattro anni alla Universal Music. Woren è attaccato alla scena musicale underground indiana e attribuisce al suo gruppo di amici l'introduzione di hip-hop (bollyhop) e graffiti a Nuova Delhi. Di conseguenza entra in qualsiasi club gratuitamente. Ha condiviso la sua prospettiva sull'industria musicale internazionale oltre alle sue aspirazioni e al modo in cui intende realizzarle.

Il mio primo giro in tuk-tuk.

Dopo un pasto veloce, Woren mi accompagnò al Grey Market, il secondo più grande hub di elettronica in Asia. Salimmo su un tuk-tuk, uno scooter a tre ruote a cielo aperto che sarebbe rapidamente diventato il mio principale mezzo di trasporto in India, e navigammo per le strade. Due miglia per 50 centesimi. Il mercato stesso era pieno di gente che correva con merci diverse. Una serie di show room comprendeva il primo piano del centro commerciale all'aperto, dove computer portatili recentemente rilasciati si trovavano in cima a banconi e venduti a prezzo quasi completo. Nessuno aveva i Chromebook, quindi ho acquistato un laptop Windows economico per circa $ 250. Abbiamo dovuto salire al secondo piano del centro commerciale per il mio acquisto in modo che un ragazzo potesse inceppare una chiavetta USB nel mio computer e installare una versione piratata di Windows 10. Alla fine, dotato di un computer funzionale, ho trascorso la serata e l'intero il giorno dopo mi misi al passo con la scrittura e la pianificazione del mese mentre Emma mi portava una tazza dopo l'altra di delizioso tè chai e piatti di cibo ogni poche ore per farmi andare avanti.

Mercato grigio // Chirurgia del sistema operativo

Avevo un solo obiettivo e un solo obiettivo per il mio ultimo (si spera) giorno a Nuova Delhi: comprare un biglietto del treno. I siti Web del governo indiano sono un incubo per l'interfaccia utente, quindi era quasi impossibile prenotare online. Non mi restava altra scelta che imbarcarmi a cinque miglia dalla stazione centrale di Delhi. La parola "caotica" carie troppo negativa di una connotazione, quindi diciamo solo che la stazione ferroviaria non era neanche la più user friendly. Gli operai sedevano ai banconi dietro i vetri spessi sulle pareti sinistra e destra della stazione, con lunghe code corrispondenti a treni diversi su piattaforme diverse che richiedevano l'attesa in una coda iniziale per capire quale coda dovevi fare. Ho dovuto salire una rampa di scale, oltre le piattaforme, le scale e infine le scale nell'ala ovest della stazione per trovare la biglietteria turistica straniera ... solo per scoprire che il mio passaporto era necessario per acquistare un biglietto. Sono un idiota.

The Labryinth

Ero già a Delhi centrale, quindi ho camminato verso Central Park ed ho esplorato diverse strade lungo la strada, dove ho visto uno stormo di falchi giganti circondare una macelleria e ho controllato il National Mall prima di prendere un tuk-tuk per tornare a casa di Woren , ritirando il mio passaporto e tornando immediatamente alla stazione ferroviaria, questa volta assicurando con successo un biglietto. Ho ripreso la metro e ho detto i miei addii prima di prendere un altro tuk-tuk in un'altra stazione ferroviaria.

Ero entusiasta di guidare uno dei famosi treni dell'India dopo aver visto Darjeeling Limited durante il volo. Salii il mio treno e salii nella cuccetta superiore di una cabina letto, dove mi furono dati lenzuola, una coperta e un cuscino super confortevole. Ho dormito per gran parte della corsa di 14 ore, svegliandomi mentre il treno si avvicinava alla capitale sikh di Amristar, nel Punjab.

Sono stato felice di vedere un grande gruppo di viaggiatori nel mio ostello dopo essere stato più o meno da solo per la scorsa settimana. Mi sono seduto per una colazione sparsa, conoscendo gli altri ospiti. Una manifestazione politica stava decollando di fronte all'ostello. Le strade erano piene di uomini e donne che ascoltavano attentamente un politico emergente / ex giocatore di cricket. Il raduno è poi sceso in piazza, bussando alle porte per ottenere sostegno. Alcuni membri dello staff hanno tentato di convincere i viaggiatori bianchi del mio ostello a stare in piedi davanti alla folla. Il colorismo in India si manifesta in modi strani.

L'ostello organizza tour ben organizzati per tutte le principali attrazioni della città. Quella notte ho visitato il Tempio d'oro, la mecca dei Sikh, e ho appreso della loro storia e filosofia. È una religione relativamente giovane (circa 500 anni) che è stata in parte creata nel tentativo di ribellarsi al sistema delle caste dell'India affermando che tutti gli umani sono creati uguali. Il tempio è interamente ricoperto d'oro e circondato da un lago artificiale che riflette brillantemente la luce degli edifici che lo circondano. Abbiamo fatto un tour delle enormi cucine del tempio, che servono 100.000 pasti al giorno a costo zero e abbiamo mangiato un pasto nutriente sul pavimento insieme a 300 altri umani affamati. La notte si è conclusa con una cerimonia di chiusura, in cui i volontari hanno messo a dormire il loro guru, un testo sacro, raccogliendolo in una carrozza d'oro e letteralmente rimettendolo a letto fino al mattino successivo.

Tempio d'oro // Carrozza per il Guru

I giorni erano così pieni di azione che i dettagli sono diventati un po 'sfocati. C'è stato un tour gastronomico ad un certo punto, dove mi sono familiarizzato con la cucina locale. Grasso, oleoso, delizioso; Potevo sentire i miei pori intasarsi mentre la giornata andava avanti.

Poi c'è stata la cerimonia di chiusura del confine tra Pakistan e India, di cui avevo visto un video circa qualche anno fa. Ecco la clip se sei interessato! La chiusura è stata fenomenale dal vivo. L'atmosfera, elettrica. Il nostro lato del confine stava impazzendo, quando un uomo di campagna in una tuta tutta bianca ha fatto arrabbiare la folla. Le guardie indossavano eccentrici copricapi, posando in diverse posizioni macho, cercando di sorpassare le loro controparti pakistane, in una dimostrazione simultanea di rivalità e cameratismo.

Ci siamo fermati in un tempio scherzosamente soprannominato Hindu Disneyland, dove il nostro gruppo era guidato attraverso un labirinto di sale intonacate e specchiate che ospitavano statue, dipinti, manifesti e altre effigi per divinità diverse dal pantheon indù. Abbiamo strisciato attraverso finte caverne e camminato a piedi nudi attraverso passaggi con 2 pollici di acqua che coprivano il pavimento.

Il mio ultimo giorno è stato trascorso in un villaggio locale dove la nostra famiglia ospitante ha vestito l'intero gruppo con abiti tradizionali Sikh. Abbiamo aiutato la famiglia a mungere le mucche, a preparare la focaccia e a organizzare posti a sedere per ospitare 80 studenti che visitavano la scuola di specializzazione in politica pubblica di Harvard. Dopo la partenza del grande gruppo, abbiamo festeggiato salendo sui loro trattori e guidando per la città, fermandoci brevemente a casa di un vicino per giocare a un gioco d'infanzia che era un mix tra tag, rover rosso e wrestling nella terra.

Joyriding // Rekt nella terra

Mi sono alzato alle 4 del mattino seguente per prendere un volo, l'autista tuk-tuk dell'ostello era in piedi sull'attenti quando sono entrato nella hall dalla mia stanza. Mi ha consegnato prontamente all'aeroporto dove sono stato consegnato prontamente alla mia prossima destinazione: Jodhpur, la città blu.