Momenti dal Canada

Turchese. Wild. Estate.

"Arh-woooooo ..." urlo, facendo eco a una chiamata dal profondo della foresta dall'altra parte del lago Maligne. In cambio, un coro di "Arh-wooo ... arh-wooOO ..." frantuma ogni possibilità che il segnale sia umano. È un branco di lupi, che si chiamano l'un l'altro mentre la luce inizia a svanire sotto la luna gibbosa crescente sopra il Jasper National Park.

Sono certo di essere al sicuro in mezzo al lago, ma raccolgo la pala di legno e continuo il mio ritorno al punto di lancio. I lupi non possono nuotare così lontano, giusto? Il ritmo della pagaia sul lago mi calma i nervi e trascorro le successive due ore ricordandomi di non sottovalutare le forze della natura che governano il deserto canadese. Prima di sera, ho comprato una coperta a forma di lupo quando ho noleggiato la canoa. Forse sta funzionando a mio favore ora.

Questi sono gli spazi selvaggi che modellano chi siamo. Qui, potresti avere il respiro corto, ma mai il tuo senso di timore reverenziale.

Dopo il mio incontro con il lato più selvaggio del Canada, sono tornato dai miei amici per mangiare, ridere e vagare per le strade di Jasper. Poco prima delle quattro del mattino, ho caricato la macchina per tornare al Maligne Lake per vedere l'alba.

Tornare sulla strada dopo una notte insonne, l'ultima cosa che vuoi fare è colpire qualcosa nell'oscurità. E diventa buio nel deserto canadese, abbastanza buio da nascondere un mostruoso alce selvaggio fino a quando non fu ben alla portata dei fari. Fortunatamente, la mia reazione è stata abbastanza rapida da fermare la macchina prima di colpire il gigante. L'alce si allontanò e io scrutai i dintorni alla ricerca di ulteriori segni di fauna selvatica. Ripresi a guidare e presto raggiunsi la mia destinazione, pronto a assistere a quella che sarebbe stata sicuramente un'alba mozzafiato sulle catene montuose di Jasper.

5:00— Testimone della magia (sparato con Pulse da Alpine Labs)

Quando la prima luce toccò le cime della catena montuosa della Regina Elisabetta, la fredda neve bianca si trasformò in fuoco. Le nuvole sopra di loro rispondevano con sfumature di arancione, rosa e viola. L'acqua quasi immobile del lago Maligne rifletteva tutto e rendeva la grandezza del momento due volte più magica.

In questi momenti, ti rendi conto che il viaggio conta. L'avventura conta. Questi luoghi selvaggi contano. Noi, come umani, siamo amministratori di questi spazi e abbiamo la responsabilità di proteggerli. Domani tornerò al mondo degli incontri, delle liste di cose da fare e dei telefoni. Ma per questo momento, rimango in silenzio in soggezione del sole che si sveglia e della compagnia degli uccelli.
6 am— Imballare le borse7 am— Inizia a esplorare9 am— Raggiungi un mondo diverso

Anche se è stato detto molto, lo ripeto ancora: i colori dei laghi canadesi sembrano irreali e lo scenario qui ti farà sentire come se fossi su un altro pianeta. È uno dei luoghi più notevoli della terra, prodigioso e diversificato sia nel paesaggio che nelle esperienze.

In Canada, ho vagato per foreste, laghi per bambini e ho camminato sulle vette delle montagne, il tutto come ospite in luoghi che sono rimasti lì per un milione di anni. Più mi immergevo nella natura, più mi sentivo disconnesso dalla realtà che è stata costruita intorno a me.

Oggi guardiamo alla natura per sfuggire alla nostra realtà macinante, e questi sono i momenti che fanno gonfiare i nostri cuori.
Lago Moraine.Ultima luce alle cascate Athabasca, Jasper National ParkIl momento in cui lo sguardo si scontra e la respirazione si interrompe. Spaventoso. Vivi molti momenti simili nel deserto del parco nazionale di JasperNon c'è niente come guardare il bagliore alpino tra le migliori montagne della terra. Posizione - Lago di prua nel Parco Nazionale di Banff.

Ci sono sempre delle scelte da fare e ogni decisione ci modella in modi unici. Scegliamo di svegliarci alle 4 o alle 9. Scegliamo di scalare una montagna o nuotare nel lago. Scegliamo di rimanere e ristagnare o andare avanti. Sto cercando di diventare più consapevole delle mie scelte, piccole o grandi, ognuna delle quali fa la differenza.

Dopo sei giorni di vagabondaggio, raggiungo l'aeroporto di Calgary per prendere il mio volo di ritorno a Seattle e perderlo per soli tre minuti. Normalmente, mi sarei sentito frustrato, ma non questa volta. Invece, accetto felicemente la situazione. Trovo un caffè in città e inizio a scrivere questo post.

L'aria di montagna grezza del Canada continua a fluire attraverso di me. Tutto sembra fresco: i volti, la terra, lo spazio intorno a me e me. Forse questo è il motivo per cui viaggiamo tutti - per vedere il normale da una nuova prospettiva. Per portare novità nella nostra anima, in modo che possiamo illuminare il mondo e diffondere l'energia positiva.

Semplici ma profondi, tali sono gli effetti del viaggio sull'uomo.

Fammi sapere cosa ne pensi di questa storia lasciando le tue risposte qui sotto. Seguimi su Instagram e 500px per vedere gli ultimi avvenimenti. Girato con Canon 5DM3 85mF1.2 e 16–35mF4. Gli autoritratti sono dotati di Timer impulsi di Alpine Labs. Colore classificato con VSCO in Lightroom.