Foto di Paulina Jadeszko

Travel Solo: la cosa migliore che puoi fare da solo

Di recente sono tornato da un'avventura di 3 settimane in giro per l'Europa. Ho camminato per le strade di ciottoli che Julius Caesar ha fatto più di 2000 anni fa, ho celebrato il Festival di San Juan a Barcellona mentre schivavo i fuochi d'artificio sulle spiagge affollate illuminate da falò, guardavo gli uomini che si tuffavano in modo competitivo dalla cima dell'Opera di Copenaghen nel porto della città, e mi sono imbattuto in la protesta di marzo per l'Europa intorno a Parliament Square a Londra.

Durante il viaggio, ogni giorno non era un giorno con un programma ma una giornata con possibilità sconosciute e infinite. "Monday", "Tuesday" e "Wednesday" hanno cessato di esistere e sono diventati momenti unici nel loro genere in cui vivere attualmente.

Per la maggior parte di questo viaggio, ho viaggiato con un gruppo di amici. Non è mai stato un gruppo costante - alcuni sono arrivati ​​dopo, mentre altri hanno programmato di rimanere solo per una settimana - ma c'era sempre almeno un'altra persona con me.

Non sapevo durante la pianificazione di questa grande avventura che avrei trascorso l'ultima settimana da solo dall'altra parte del pianeta. Inaspettato? Un vero shock? Una palla curva che arriva a 100 miglia all'ora dal nulla? Oh, sì, sì.

Dopo aver scoperto che avrei dovuto continuare il viaggio da solo, sono rimasto sveglio fino alle prime ore del mattino sul mio letto Airbnb a Roma leggendo le esperienze di altre donne che viaggiano da solo, lo schermo del mio iPhone mi illumina il viso mentre mi sdraio lì al buio. Ho letto di una donna che è andata a Parigi da sola dopo una rottura e di un'altra donna che ha deciso di non aspettare che gli altri desiderassero viaggiare per lei per l'avventura che desiderava.

Ho inviato messaggi a mentori e amici che sono stati in viaggio da soli per un consiglio. Ho fatto tutto il possibile per prepararmi mentalmente per un viaggio da solo perché sapevo che dopo il giorno dopo sarei stato ... solo.

Assolo. Non accompagnati. Dipendente solo da me. Sì, tavolo per uno, per favore.

Potevo sentire la paura di trovarmi in un solo paese straniero che si espandeva dalla mia mente verso il basso al mio cuore e al mio intestino, il mio battito cardiaco accelerava e il mio cuore si svuotava per la paura di stabilirsi comodamente.

Mi considero una persona indipendente a cui spesso piace stare da sola. Il mio posto felice è solo su una spiaggia deserta con un buon libro per ore. Ma questo? Questo era molto più che assaporare un po 'di tempo da solo; si basava solo sulle mie capacità in un posto sconosciuto.

Mentre sono seduto qui ora a scrivere questo articolo, circondato da persone che indossano abiti sportivi e infradito - una violazione della moda europea - in un coffee shop hipster, rifletto su ciò che ho vissuto che mi ha portato dalla paura di viaggiare da solo a incoraggiare ora gli altri a fare viaggi da soli.

La paura sarà una cosa ricorrente

Pensavo che la gobba originale della paura sarebbe stata l'unica a cui avrei dovuto superare. HA! Caspita, ho sbagliato!

Tuttavia, non è stato necessariamente una brutta cosa sentirsi spaventati più volte.

Un giorno del mio viaggio da solista, tre ore prima di salire su un treno per Firenze, mi sono svegliato con un messaggio di un amico che mi informava dei bombardamenti e degli spari avvenuti all'aeroporto di Istanbul Ataturk, uccidendo 45 persone e ferendomi 230 altri. In meno di una settimana, avrei dovuto fare una sosta in aeroporto proprio mentre tornavo a casa.

In situazioni come questa, potresti avere paura perché non solo dovrai affrontare questo tipo di problemi difficili, ma li gestirai da solo.

Tuttavia, è stato in queste circostanze - i periodi in cui sei costretto a essere sia il tuo sistema di supporto che la luce guida - che hai imparato su quanto di più sei capace. Anche se i dossi stradali e i territori sconosciuti possono renderti nervoso ogni volta, sfidano quelli che pensavi fossero i tuoi limiti.

Dopo aver appreso dell'attacco all'aeroporto di Istanbul Ataturk, mi sono calmato rapidamente e ho concentrato la mia attenzione sulla ricerca di altre opzioni di viaggio. Nel giro di un'ora, avevo cancellato il resto dei miei piani di viaggio originali e organizzato una deviazione per Londra, prenotando un volo da Roma a Londra che era partito in 6 ore. Seduto all'aeroporto di Fiumicino poche ore dopo, sono rimasto un po 'sorpreso da quanto velocemente ed efficacemente ho gestito la situazione da solo.

Non tutti gli estranei sono pericoli

Dopo aver provato a viaggiare sia con un gruppo che da solo, mi sono reso conto che andare da solo mi ha permesso di incontrare più persone perché non ero comodamente bloccato in un gruppo.

Che sia stato il pittore francese a farmi un tour della Tate Modern dal punto di vista di un artista o il gentiluomo di Piccadilly che si è seduto con me all'una di notte e mi ha raccontato la sua storia di venire nel Regno Unito dall'Africa, ognuno degli sconosciuti con cui ho avuto conversazioni il mio viaggio complessivo è ancora più memorabile.

Quando viaggi da solo, perché sei da solo, diventi più aperto ad incontrare nuove persone. Invece di evitare completamente gli estranei come fanno istintivamente le persone, li vedi come persone con storie uniche su cui vuoi saperne di più.

No, non ti stanno guardando

Quando entrai per la prima volta in un ristorante da solo a Londra, ero nervoso. Ho osservato come tutti gli altri tavoli avevano gruppi di persone che parlavano tra loro, mentre il mio tavolo era l'unico con un solo commensale. Passeggiando per Covent Garden, ho avuto gli stessi pensieri che avevo in quel ristorante: le persone stanno notando come sono da solo? Mi sto distinguendo come l'unica persona che non è con un gruppo di persone?

Siamo abituati ad avere il conforto di altre persone intorno a noi in contesti sociali tipici. Quando non abbiamo queste persone in questi ambienti, ci sentiamo esposti. Nudo, anche. Se sei nudo, perché le persone non ti guarderebbero?

La verità è che anche se alcune persone notano la tua solitudine, a loro non importa. Anche se la tua paura di viaggiare da sola potrebbe dirti diversamente, tutti sono troppo occupati a pensare a qualcos'altro nella loro vita per chiedersi perché sei da solo.

Nel momento in cui ho capito davvero che quello era il momento in cui ho iniziato a godermi il mio ambiente. Invece di sentirmi come l'unica persona sola nella folla, mi sentivo parte della folla.

Perdersi da solo è felicità

Una delle preoccupazioni iniziali che la maggior parte ha quando pensa di viaggiare da sola è perdersi. Alla fine, ciò che inizia come una paura finisce per essere qualcosa a cui aspiri mentre viaggi.

Ci sono stati due tipi di "felicità beata" che ho provato viaggiando da solo.

Il primo si stava perdendo fisicamente mentre vagava per una città. Essere da solo ti permette di andare dove vuoi senza dover consultare qualcun altro perché i tuoi piedi e la tua curiosità sono le uniche cose che decidono in quale strada dovresti scendere dopo. Questo mi ha portato in una spaziosa villa con vista su Roma, dove ho trascorso ore a leggere la mia copia di A Room with a View mentre i suoni di una chitarra suonando canzoni italiane classiche riempivano l'aria.

Il secondo tipo si stava perdendo nella mia mente. Era una strana sensazione che mi sembrava di essere nel mio mondo mentre ero ancora connesso con ciò che mi circondava. Essere da solo mi ha concesso il tempo, per esempio, di sedermi per due ore davanti a Kensington Palace e assorbire il mio ambiente, scarabocchiando nel mio taccuino tascabile quello che ho visto.

Il mio tentativo di disegno estremamente mediocre

Esegui ora

Viaggiare da soli in un paese straniero è diverso da qualsiasi esperienza. Immergerti in una cultura sconosciuta ti sfida in modi che non conosceresti fino a quando non l'avrai sperimentato.

Anche se consiglio vivamente a tutti di viaggiare in un paese straniero da solo almeno una volta, non tutti noi abbiamo il tempo e il denaro per farlo.

Che si tratti di salire a bordo di un aereo per attraversare l'Atlantico o di salire su un autobus per raggiungere una città vicina in cui non sei mai stato, spingi i tuoi livelli di comfort andando da solo. Lascia che i tuoi piedi decidano dove andare senza l'aiuto di Google Maps. Siediti al bar di un ristorante. Trasformalo in una missione per incontrare nuove persone, sia organicamente che con l'aiuto del mondo digitale (ad es. Backpackr, Meetup, EatWith e, sì, Tinder).

Scopri quanto di più sei capace in situazioni sconosciute. Goditi la compagnia degli estranei che potrebbero offrirti una prospettiva diversa. Assapora di perderti nei tuoi dintorni e nella tua mente. Sarai sorpreso dalla quantità di sviluppo personale che sperimenterai.