Viaggio in Islanda

Se hai sempre sognato di visitare questo magico paese, ecco una grande opportunità per saperne di più. Sono stato lì per 2 settimane a luglio 2017 e ho documentato con precisione questo viaggio. È molto lungo, quindi se sei abbastanza pazzo da leggerlo, è meglio preparare una tazza di tè o caffè prima di iniziare

Secondo Wikipedia, la popolazione totale dell'Islanda è di circa 330.000 persone. E la popolazione di Reykjavik (capitale del paese) è di circa 130k. Non esiste una ferrovia in tutto il paese e la maggior parte dei punti di interesse sono situati lontano da Reykjavik. Quindi, fin dall'inizio, voglio notare che non ha senso visitare l'Islanda senza una macchina. O lo affitterai o lo trasferirai tramite un traghetto è una cosa da non perdere lì.

Viaggiavo con la mia ragazza e un gruppo di persone della mia città, Minsk. C'erano 2 organizzatori di viaggi che hanno trasportato un furgone con tutte le cose necessarie da Minsk all'Islanda tramite traghetto, quindi eravamo l'unica macchina con numeri bielorussi in Islanda

La nostra macchina per questi 12 giorni

Secondo il nostro piano avremmo trascorso 4 notti dormendo in tenda, 4 notti in campeggio e 4 notti in appartamento. Siamo arrivati ​​verso sera, quindi non abbiamo visitato nulla il primo giorno e siamo andati direttamente al primo campeggio.

Mentre stavamo cambiando i nostri abiti estivi in ​​più islandesi () e installando le tende per la prima volta, ho notato che era davvero leggero per le 23:00. Quello è stato il momento in cui ho capito che non c'è notte in Islanda in estate - non fa davvero buio, forse un po ', come la sera. Sono stato un po 'sorpreso. “Wow, è semplicemente fantastico! Puoi solo fare una passeggiata di notte ed essere in grado di vedere tutto ”- ho pensato. Le foto sotto sono state scattate intorno a mezzanotte. Bene, vero?

Abbiamo iniziato il giorno successivo facendo le valige e i vestiti. In realtà, abbiamo impacchettato e installato le nostre tende in una nuova posizione circa 10 volte durante questi 12 giorni, quindi sono un po 'professionale ora in questo campo

Il nostro primo punto turistico è stato un parco nazionale di Thingvellir. Abbiamo visto un luogo in cui 2 placche tettoniche (eurasiatiche e nordamericane) si muovevano e si toccavano, e una cascata chiamata Oxararfoss.

Sono rimasto stupito dal potere di questa cascata perché in fondo è stata la prima che ho visto in vita mia. Come ho scoperto in seguito, è stato uno dei più piccoli che abbiamo visto durante il viaggio

Dopo il Parco Nazionale di Thingvellir, ci siamo spostati al punto successivo: Haukadalur (valle del geyser).

Fondamentalmente, Haukadalur è un grande campo coperto di buchi. Questi fori sono solo luoghi in cui le fonti di acqua geotermica arrivano in superficie. Alcuni di questi buchi sono inattivi e alcuni sono attivi con diverse reazioni chimiche che vanno lì. A volte a causa di queste reazioni chimiche quest'acqua esplode. A seconda di una serie di fattori, può arrivare fino a 20-50 metri di altezza.

A proposito, la parola inglese "geyser" deriva dal geyser situato in questa valle, si chiama Geysir. Al momento non è abbastanza attivo ed esplode raramente, una volta ogni due anni.

Vicino al Geysir, c'è il geyser più attivo nella valle chiamato Strokkur. È attivo ed esplode ogni 5-10 minuti, quindi durante il tempo che abbiamo trascorso lì, è scoppiato 5-6 volte fino a 20-30 metri di altezza. Guarda il video qui sotto.

Ho anche dimenticato di dire che, oltre ad essere calda, l'acqua all'interno del geyser ha molto zolfo, il che significa che puzza letteralmente di uova marce, quindi è abbastanza difficile passare molto tempo lì.

La nostra prossima fermata è stata una delle cascate più potenti dell'Islanda chiamata Gullfoss. Sono abbastanza sicuro che sia anche la cascata e l'attrazione più popolari in Islanda. Dai un'occhiata alle foto. È enorme e assolutamente sorprendente. È stata la prima volta in cui ho iniziato a pensare a quanto possa essere potente la natura.

Dopo la cascata di Gullfoss, siamo passati al punto successivo. Non ha un nome e non è famoso, ma credo sia davvero notevole. Fondamentalmente, è una piccola piscina con l'acqua calda naturale che proviene da torrenti caldi sotto la terra. Ma non bolle come all'interno del geyser, è un po 'più freddo ma è molto comodo nuotare anche quando piove o nevica.

All'inizio, pensavo che sarebbe stato un posto in un grande edificio dove puoi cambiarti, fare una doccia e poi nuotare. Ma quello non era quel posto. Fondamentalmente, ha un edificio vicino. Ma…

Sì, questa piccola capanna hobbit è un posto dove cambiare i vestiti per poter nuotare in una piscina. Fondamentalmente, non solo tu, altri 3-4 sono sempre lì, cercando di cambiare i loro vestiti però. Inoltre, non posso chiamarlo "nuotare", si tratta più semplicemente di sdraiarsi in un bagno, perché è troppo piccolo per nuotare.

Dopo esserci stesi in questa piccola piscina per circa un'ora e rilassarci dopo la giornata di pioggia, ci siamo vestiti e ci siamo diretti verso il nostro punto successivo - un lago che si chiama Kerið e situato in un cratere del vulcano. Il colore dell'acqua è molto blu, quindi sembra davvero fantastico.

Dopo aver visitato Kerið abbiamo deciso di non spostarci oltre per trovare un posto dove sistemare una tenda ma per affittare una casa per 2 notti. Il tempo è stato davvero brutto, quindi abbiamo deciso di trascorrere una giornata a Reykjavik, dove possiamo semplicemente rilassarci, visitare bar e musei e poterci nascondere dalla pioggia.

Quindi, abbiamo affittato una casa da qualche parte nel bel mezzo del nulla e abbiamo trascorso 2 notti lì. È stato quel giorno in cui il nostro gruppo ha scoperto che è costoso e abbastanza lungo per ogni persona acquistare e cucinare il proprio cibo, quindi abbiamo comprato lo stesso cibo per tutti e abbiamo iniziato a preparare cene di gruppo. Sono stati fantastici, ci hanno davvero aiutato a sentirci come una squadra

A proposito, la casa era piuttosto bella, era molto grande, in una posizione pittoresca e persino con una vasca idromassaggio all'interno.

Abbiamo trascorso 2 notti nella stessa casa, quindi abbiamo lasciato lì tutti i vestiti bagnati e sporchi e siamo andati a Reykjavik per trascorrere un giorno intero lì. La mia prima impressione è stata: “Hm, è carino. Ma ci sono solo circa 130.000 persone che vivono qui, deve essere noioso da morire ”. Ma alla fine, mi sono davvero innamorato di quella città.

La città stessa è molto piccola, penso che passi in 3–4 ore da tutte le principali attrazioni. Il punto di partenza per noi a Reykjavik era un edificio piuttosto interessante chiamato Harpa. È una sala da concerto e il principale centro congressi della città.

Quindi ci siamo trasferiti al sito successivo: la scultura di metallo di una nave vichinga. Molte persone del nostro gruppo erano stupite dalla bellezza di questa cosa, ma ad essere sinceri non ero uno di loro. Solo una scultura, sì, va bene.

Quindi abbiamo deciso di andare a prendere qualcosa da mangiare. Dato che visitavamo l'Islanda, sarebbe stato sciocco non assaggiare qualcosa di esotico. Quindi, andammo in un piccolo ristorante di pesce e decidemmo di assaggiare una carne di balena

Abbiamo ordinato una zuppa di aragosta e una grande bistecca di balena. Ho pensato che sarebbe stato minuscolo e stavo davvero pensando di ordinare due porzioni per me e la mia ragazza, ma si è rivelato davvero grande. Una parte stessa consisteva in due pezzi di carne separati ed era del tutto sufficiente anche per entrambi.

Avevo pensato che la carne di balena avesse un sapore esotico o addirittura disgustoso, ma era davvero gustosa e abbastanza simile al solito manzo ma con un po 'di qualcosa di marino.

A proposito, il ristorante stesso era piuttosto interessante. Sembrava più una stanza in una casa.

Avevamo un po 'di sonno, quindi abbiamo deciso di andare a prendere un caffè per diventare più energici. La nostra capogruppo ci ha consigliato un bar accanto al ristorante in cui eravamo seduti. Ha detto che si chiama Haiti, proprietario e barista, c'è una donna che è venuta a Reykjavik da Haiti in Africa ed è sicuramente il miglior caffè della città. Quindi ci siamo diretti immediatamente

Prendiamo due tazze di caffè, è stato davvero fantastico, mi sono innamorato del posto nonostante fosse un po 'caro.

Abbiamo girovagato per tutto il giorno sul Reykjavik, scoprendo la città piena di graffiti.

Uno dei luoghi che abbiamo visitato era un po 'il principale di Reykjavik - si chiama Hallgrímskirkja. Ad essere sincero, non ho idea di come pronunciare questo, ma ne ho sentito parlare molto in precedenza e ho visto un paio di foto su Internet, quindi mi aspettavo di vedere qualcosa di veramente maestoso. E non sono rimasto deluso, sembrava abbastanza come mi aspettavo - fantastico.

Ma la chiesa era chiusa al momento a causa della cerimonia funebre, quindi non ci era permesso di entrare.

Mi è davvero piaciuto quel giorno a Reykjavik. Nonostante le previsioni del tempo, durante il giorno c'era il sole, a volte anche caldo. Questo è un altro fatto sull'Islanda: le previsioni del tempo sono solo inutili qui perché il tempo può cambiare letteralmente ogni 10 minuti.

La nostra prima fermata quel giorno è stata folle. Era la prima volta che la mia mente era letteralmente colpita dalla bellezza della natura islandese. Era un'enorme valle con 2 cascate.

Non è folle? Per me, sembra ancora alcuni scatti di "Il Signore degli Anelli"

All'inizio li guardavamo da una scogliera molto alta ma poi decidemmo di scendere.

È stata la nostra prima escursione piuttosto lunga, ci sono volute circa 3 ore per scendere alle cascate e ritorno. Pioveva anche durante la passeggiata, quindi i nostri impermeabili erano appena a posto. Ecco alcune foto dal fondo della cascata.

Cade da una tale altezza che crea vere e proprie pareti d'acqua intorno a sé. È abbastanza difficile avvicinarsi di 50–100 metri anche se indossa un impermeabile. Quando ho provato, i miei occhiali si sono bagnati in un attimo e non sono riuscito a vedere nulla attraverso di loro, quindi era ovviamente una cattiva idea

È sicuramente uno dei primi 3 posti che abbiamo visitato durante il viaggio.

Dopo essere tornati in macchina eravamo molto stanchi e bagnati, quindi abbiamo deciso di prendere degli spuntini gustosi e rilassarci un po '. Stavamo guidando vicino alla città chiamata Selfoss, che ha una gelateria abbastanza bella.

Il gelato era abbastanza buono, ma ciò che era ancora più interessante per me - è la roba, intendo cassieri. Erano veri bambini. Come circa 15 anni.

Quello è stato il momento in cui ho imparato un altro fatto notevole sull'Islanda: i bambini possono avere un lavoro a tempo pieno all'età di 16 anni, ad esempio durante le vacanze estive. In Bielorussia, ad esempio, anche alle persone è consentito lavorare a partire dai 16 anni, ma devono avere un documento firmato dai loro genitori e non possono lavorare a tempo pieno, solo a tempo parziale svolgono l'unico tipo particolare di lavoro.

Penso che sia abbastanza una buona mossa dal governo islandese. Dal mio punto di vista personale: prima inizi a lavorare, prima capisci cosa vuoi veramente fare per vivere. Ed è fantastico. Vedo un sacco di persone di 20 anni che sognavano un lavoro, ma studiavano fino alle 22 e dopo aver ottenuto il primo lavoro a 23 anni si sono resi conto che non è quello che vogliono dalla vita e sono delusi e depressi .

E quando puoi iniziare a lavorare dalle 16 - puoi provare un sacco di lavori fino alle 20 per trovare quello più interessante per te. Ed è fantastico, lo adoro

Il nostro prossimo punto di interesse fu un'altra cascata chiamata Seljalandsfoss.

Una delle caratteristiche principali di questa cascata è la capacità di raggiungerla da un'altra parte. Un po 'dietro la cascata. Questo è quello che abbiamo effettivamente fatto.

Fortunatamente, il nostro campeggio era a circa 400 metri dalla cascata, quindi siamo facilmente raggiungibili a piedi.

In confronto al campeggio in cui abbiamo trascorso la prima notte, questo è stato un disastro totale.

Spazio piccolo e super affollato, con la doccia che costa 1 EURO PER UN MINUTO e per lo più senza wi-fi. Questo è il prezzo che devi pagare se vuoi passare una notte ascoltando la cascata.

Prima di andare a letto quel giorno abbiamo anche deciso di dare un'occhiata a quella cascata che abbiamo sentito mentre preparavamo un campo. Era abbastanza insolito a causa della posizione - all'interno della grotta.

Quindi, è stata un'esperienza piuttosto dura e bagnata per entrare, perché dovevamo scavalcare un piccolo fiume.

Ma l'atmosfera all'interno era davvero magica. Soggiornare in una grotta, essendo completamente bagnato a causa del fiume e della cascata - è stata un'esperienza davvero indimenticabile.

Ho provato a fare un paio di foto sul mio iPhone, ma non c'è stata fortuna - è troppo buio dentro la grotta. Ma siamo abbastanza fortunati da avere un ragazzo con una macchina fotografica professionale con noi. Quindi, eccoti qui:

Sembra magico, vero?

La mattina dopo mi sono svegliato a causa di alcuni suoni forti. Era una specie di macchina, ovviamente. Ma non riuscivo a immaginare che tipo di macchina fosse quella. Dai un'occhiata:

Penso che sia l'auto che può guidare attraverso qualsiasi strada, anche in Islanda.

La nostra prossima fermata era un'altra cascata chiamata Skógafoss.

È sicuramente una delle cascate più belle che abbiamo visto durante il viaggio.

Il clima sta cambiando letteralmente ogni 10 minuti in Islanda, quindi al momento in cui ci siamo avvicinati alla cascata è cambiato di nuovo - la pioggia si è fermata e il sole è apparso. E abbiamo visto qualcosa di magico: è apparso un arcobaleno. Ma non in cielo, come al solito, ma a terra. Ancora di più: era un doppio arcobaleno. Letteralmente, c'era un doppio arcobaleno sospeso sopra il piccolo corso d'acqua. Dai un'occhiata:

Dopo una breve sessione di selfie sotto la cascata, abbiamo deciso di scattare anche alcune foto dall'alto. C'era una strada, quindi l'abbiamo seguita fino alla cima della cascata.

La nostra prossima fermata è stata davvero insolita. Non era un geyser o un vulcano, non era nemmeno una cascata, puoi immaginarlo ?!

Era un posto in cui un aereo è stato demolito più di 40 anni fa. Nel 1973 un aereo della Marina Militare degli Stati Uniti esaurì il carburante e si schiantò sulla spiaggia nera di Sólheimasandur, nella costa meridionale dell'Islanda. Fortunatamente, tutti in quell'aereo sono sopravvissuti.

In realtà, è stato un posto eccitante per me perché ho visto molte foto di Instagram di quell'aereo mentre cercavo prima "l'Islanda". Ma i nostri organizzatori di viaggi hanno detto che non è eccezionale come pensavano e che ogni gruppo precedente era un po 'deluso da quel posto. Ma fortunatamente altre 8 persone del nostro gruppo hanno votato per andare comunque in quel posto

Come ho capito in seguito, è impossibile guidare direttamente in quel posto. Si trova sulla spiaggia di sabbia nera e per arrivarci è necessario percorrere una lunga strada campestre per circa un'ora a tratta.

Ma ho davvero amato la strada per il posto. Direi persino che la strada stessa ha reso il posto finale ancora più magico per me.

L'aereo stesso era un po 'più piccolo di quanto pensassi, ma era bello. Sicuramente vale 2 ore di cammino, almeno come checkpoint

Ecco anche un'ottima foto per capire la posizione dell'aereo.

Quindi, non ero super stupito, ma non ero affatto deluso. Il mio verdetto - vale la pena partecipare, è un posto abbastanza interessante e super autentico nel mezzo del deserto di sabbia nera.

Dopo 1 ora a piedi dalla macchina ci siamo diretti alla nostra prossima fermata - una collina con una vista pittoresca sulla spiaggia di sabbia nera. È stato abbastanza difficile scattare buone foto di quel luogo con un iPhone perché la spiaggia sembrava un grande punto nero. Abbiamo camminato lungo la spiaggia fino alla cima di una collina per una vista migliore. Ho persino catturato qualcosa con il mio telefono.

Voglio prestare attenzione al tempo su tutte queste immagini. Sono stati presi durante il periodo di 1 ora, ma il tempo è completamente diverso nella maggior parte di essi.

La prossima cosa che abbiamo visto si chiama Dyrhólaey: è un arco con il buco all'interno. Non ne ho mai visto o sentito parlare prima, quindi è stata una sorpresa per me. Sembra fantastico.

C'era anche un faro in cima a quella collina, quindi era un posto davvero pittoresco con una vista mozzafiato su una spiaggia nera senza fine.

Sulla via del ritorno stavamo discutendo della possibilità di vedere un puffino qui.

Il puffino è un uccello islandese nazionale, ci sono molti souvenir e persino interi negozi di souvenir dedicati a questi uccelli in Islanda. Sono carini e divertenti, dai un'occhiata.

E infatti - la magia è avvenuta. In quello stesso momento abbiamo visto qualcosa muoversi alla fine della scogliera. C'erano 2 puffini. Una delle nostre ragazze ha deciso di non perdere questa occasione, è caduta a terra e ha iniziato a gattonare nella direzione di queste 2 persone.

Tutti ci aspettavamo che questi 2 uccelli volassero via immediatamente, ma non lo fecero. Ancora di più, hanno letteralmente iniziato a posare.

Quindi, in un paio di minuti, c'era una folla di noi che fotografava questi uccelli rari.

E solo quando abbiamo terminato la nostra sessione fotografica, sono partiti. Che generosa coppia di uccelli!

Dopo aver visto una spiaggia nera dalla collina, ci siamo diretti al villaggio chiamato Vik per poterci avvicinare all'oceano e camminare davvero sulla sabbia nera.

Ed è stato fantastico, abbiamo trascorso circa un'ora in giro, guardando le onde e godendoci la vista.

Inoltre, il villaggio stesso è anche piuttosto bello. Era nebbioso in quel momento, quindi sembrava piuttosto misterioso.

Era già tarda sera, quindi ci siamo diretti al nostro prossimo posto di sonno. Ma, sfortunatamente, sulla strada per quel punto abbiamo forato accidentalmente una gomma della nostra macchina nel mezzo del campo di lava e abbiamo dovuto fare una sosta notturna proprio lì mentre il nostro capitano stava riparando la macchina.

All'inizio, tutti noi siamo rimasti delusi a causa di quella situazione, ma si è rivelato essere un posto davvero avventuroso per impostare un campo.

Inoltre, il tempo al mattino era super soleggiato, quindi ho adorato l'incidente, strano.

Abbiamo fatto una colazione abbastanza solida quella mattina perché non era solo una solita mattina però. È stata una giornata di escursioni. Stavamo programmando di fare un'escursione di 15 km fino al ghiacciaio. Ero eccitato perché non avevo mai fatto una vera escursione prima.

Ma prima, dopo aver dormito in un campo su un campo di lava, ci siamo diretti ... verso il muschio campo di lava.

È stato divertente. La mia ragazza ha persino realizzato un paio di foto "il pavimento è lava"

Successivamente, ci siamo diretti direttamente nel luogo in cui è iniziata la nostra escursione. Abbiamo preso un po 'di cibo, acqua, snack, attrezzature e siamo andati in montagna per un'escursione di un'intera giornata.

La nostra destinazione finale era una lingua del ghiacciaio più grande dell'Islanda. Questo:

Non so davvero come descrivere l'escursione perché è un po 'monotono processo di arrampicata su per la montagna.

Durante la salita abbiamo visto una cascata molto interessante. Non è stato strabiliante, ma era abbastanza insolito.

In realtà, ho davvero adorato il processo di salita. La mia ragazza e io avevamo comprato 2 paia di bastoncini da tracciamento prima del viaggio, quindi li abbiamo portati con noi durante quell'escursione ed è stato fantastico. Era la prima volta nella mia vita che stavo usando i bastoncini di localizzazione e, a dire il vero, prima pensavo che fosse una cosa inutile, ma durante quell'escursione, ho compreso appieno il potere di questi semplici aggeggi.

È una specie di processo magico: quando si prende il ritmo dell'uso dei bastoncini di tracciamento, tutto tranne la strada davanti a te scompare.

Abbiamo raggiunto la cima abbastanza rapidamente - in circa 3 ore, quindi abbiamo deciso di organizzare un campo veloce lì e pranzare. Era un tempo soleggiato, ma il vento era molto forte a causa dell'altezza, quindi faceva piuttosto freddo senza cappello e un paio di guanti.

Abbiamo fatto un pranzo veloce ma piuttosto rinfrescante e ci siamo diretti oltre - verso il ghiacciaio. In circa un'ora e un paio di chilometri, abbiamo finalmente raggiunto.

È fottutamente grande.

Le foto non possono nemmeno provare a mostrarti le sue dimensioni. E voglio sottolineare che è come solo una lingua super minuscola.

Ne sono rimasto davvero colpito e in questo momento ho un sogno di venire di nuovo lì e sorvolare il ghiacciaio su un elicottero per comprenderne davvero le dimensioni.

Ho anche scoperto che la maggior parte dell'acqua in Islanda proviene da ghiacciai. E anche la maggior parte delle cascate. I ghiacciai si sciolgono - si trasformano in laghi, fiumi e cascate. Questa lingua glaciale ha anche un piccolo lago vicino.

Dato che il ghiacciaio era la nostra destinazione finale per quell'escursione, ci siamo diretti giù per la montagna, verso la nostra auto. Questa traccia è stata molto più semplice però.

Quella notte abbiamo trascorso un bel bel campeggio - era abbastanza affollato, ma la cucina era grande anche per molte persone. Inoltre, la doccia era gratuita.

Il giorno successivo è stato un po 'speciale - i 2 giorni precedenti eravamo un po' in giro per il ghiacciaio, ed era il momento di avvicinarci molto. Kinda toccarlo. Ricordi quel laghetto con grandi pezzi di ghiaccio vicino alla lingua del ghiacciaio? Dimenticalo. Ci siamo diretti in una laguna di Jokulsarlon.

Quando ci siamo arrivati ​​è stato uno di quei momenti in Islanda in cui ho pensato: è vero?

Sembra magico, vero? Questo è un grande lago pieno di enormi blocchi di ghiaccio che si staccano dal ghiacciaio. La cosa ancora più interessante è che questo lago scorre direttamente nell'oceano.

E questo è un processo davvero magico per vedere come questi enormi "edifici" di ghiaccio vengono portati via dal flusso d'acqua.

Ma sarebbe troppo facile dare un'occhiata a questo lago mentre si sta a terra, giusto? Quindi abbiamo deciso di fare un giro in barca! Spoiler: è stato fantastico.

Il tour si chiama "Zodiac Boat Tour" e se sei interessato ai dettagli, ecco il link.

Siamo stati super sciocchi a comprare i biglietti per il tour in barca il giorno prima, ma anche super fortunati a averli! Se vuoi davvero visitare questo posto, assicurati di acquistare i biglietti molto prima di andare, almeno un paio di settimane.

Il tour manager ha detto che la barca andrà molto veloce, quindi non puoi indossare i tuoi soliti vestiti lì e hai bisogno di un'attrezzatura speciale. Era super largo e così divertente da indossare, lol.

Quando salimmo sulla barca e il nostro capitano premette il pedale dell'acceleratore, capii immediatamente quale fosse il motivo dietro a indossare l'equipaggiamento. Ho guidato una barca un paio di volte nella mia vita ed è stato sicuramente il più veloce che abbia mai visto. Stavamo andando così in fretta che la cima della barca era alta sull'acqua, un po 'inquietante perché eravamo seduti in cima.

E il capitano, era irreale. È un islandese nativo che assomiglia a un islandese Jason Statham.

Dopo circa 5 minuti di guida a tutta velocità, ci siamo avvicinati abbastanza alla parete di ghiaccio. Era abbastanza confuso ma la parete di ghiaccio era completamente nera - a causa della cenere di varie eruzioni vulcaniche.

Il nostro capitano ha detto che lavorava qui da 5 anni e che questo lago era molto più piccolo, quindi il ghiacciaio si sta gradualmente sciogliendo con gli anni.

Non ci siamo avvicinati molto al muro di ghiaccio perché è abbastanza pericoloso. Ci sono un sacco di enormi pezzi di ghiaccio, le dimensioni di un edificio, che si staccano casualmente dal ghiacciaio e possono facilmente danneggiare e rovinare la tua barca, quindi devi stare attento a questo punto.

Inoltre, alcuni pezzi di ghiaccio erano così blu, quindi sembrava irreale, dai un'occhiata. Nessun filtro.

L'intero tour ci ha impiegato circa un'ora ed è stata un'esperienza davvero fantastica e insolita.

Inoltre, faceva abbastanza freddo lì a causa del ghiaccio e dell'alta velocità della barca. Così freddo che persino l'attrezzatura non stava davvero aiutando. Ma il nostro capitano non la pensava così. Appena scesi dalla barca si tolse l'equipaggiamento dicendo: "Oh, oggi fa così caldo". Quello era il momento in cui credevo davvero che fosse un islandese nativo.

Dopo aver lasciato questo luogo davvero magico, avevamo davanti a noi una grande e lunga strada verso sud, quindi abbiamo trascorso la prossima mezza giornata in auto con un paio di fermate accidentali e non molto interessanti.

Ma uno di questi era piuttosto pittoresco però. Ci siamo persino fermati lì per scattare alcune foto di gruppo.

Abbiamo trascorso quella notte completamente nel bel mezzo del nulla. In realtà, dai un'occhiata a questo posto.

La nostra prima fermata il giorno successivo è stata una ... cascata.

Si chiama Dettifoss. Mentre la maggior parte del nostro gruppo era come “Ok, un'altra cascata. Sembra anche super sporco ”, ero tipo“ È la cosa più potente che abbia mai visto ”.

Ho adorato questa cascata. Ancor più di Gulfoss, quello enorme e lussuoso che abbiamo visitato il secondo giorno.

Ne avevo davvero paura. Sentivo il suo potere ed era una sensazione davvero inquietante e meravigliosa allo stesso tempo.

La nostra prossima fermata dopo la cascata di Detifoss era un bagno. Ti ricordi quel piccolo buco nel terreno con l'acqua calda di cui ho parlato? Qualcosa del genere, ma più civile. Come molto più civile. E molto più grande.

Un posto si trova vicino al lago Myvatn e si chiama Myvatn Nature Baths. Per noi è stato un argomento piuttosto difficile mantenere pulito il nostro corpo perché stavamo facendo molta attività indossando molti vestiti e dormendo nei campi, quindi sembrava che ci fosse l'opportunità di fare una doccia e nuotare in un bagno caldo per un paio d'ore come un paradiso. Ed è stato davvero.

Non ho scattato foto normali dal bagno perché avevo paura di distruggere completamente il mio telefono, quindi ecco quello che ho trovato su Internet:

Quindi, l'acqua qui proviene dal flusso caldo e non è particolarmente riscaldata. Era così fottutamente caldo in alcuni punti che era impossibile stare lì. Inoltre, il colore dell'acqua era super blu a causa dell'alta percentuale di zolfo all'interno.

È stata un'ottima esperienza fare un bagno caldo mentre fuori c'è un vento fortissimo e un freddo eccezionale. Sicuramente un posto da visitare.

Il giorno dopo la nostra prima tappa è stata una grotta. È stato molto bello, molte persone erano davvero interessate perché hanno detto che alcune scene di Game of Thrones sono state girate lì. Ma non ho visto alcun episodio, quindi per me è stata solo una bellissima grotta.

Dopo aver visitato la grotta siamo arrivati ​​in un posto abbastanza inaspettato - ci sentivamo un po 'come un altro pianeta. Vuoi sapere perché?

Era un enorme campo desertico con un sacco di buchi nel terreno con un vapore che ne usciva. Ad essere sinceri, sembrava davvero un altro pianeta. C'era anche un'altra sensazione. Odore. L'odore delle uova marce. Questo a causa della grande percentuale di zolfo all'interno di questo vapore. Quindi, era quasi impossibile essere lì per più di 5 minuti. Ma sicuramente merita una visita.

La fermata successiva era un lago all'interno del cratere del vulcano chiamato Viti. E ancora, molto zolfo, quindi il colore dell'acqua è irreale. Guarda, nessun filtro.

A proposito, dall'inizio del viaggio, ho messo un perno in ogni posto in cui siamo stati all'interno della mia app mappe. In quel momento sembrava un po 'così:

Ricordami un paio di paragrafi fa dicendo qualcosa del tipo "Sembrava davvero un altro pianeta". Dimenticalo. Il posto successivo era sicuramente il numero uno in termini di strabiliante mente e teletrasporto su un altro pianeta.

Il posto si chiama Krafla ed è una terra enorme completamente ricoperta di lava. Prova a identificare le persone nelle foto qui sotto.

La stessa superficie terrestre era così interessante e un po 'inquietante, specialmente quando stai cercando di immaginare che un paio di centinaia di anni fa è stata un'eruzione vulcanica che ha ucciso qui un sacco di persone e animali.

Ho anche promesso a un paio di miei amici e della mia famiglia che porterò alcuni pezzi di lava con me, quindi ho appena rotto un po 'di lava da terra e li ho portati con me, circa 15 piccoli pezzi.

Avevo un po 'paura che la sicurezza dell'aeroporto non mi permettesse di portarli con me, ma almeno ho deciso di provare.

Li ho messi nel bagaglio e fortunatamente non c'erano domande e preoccupazioni da parte delle guardie dell'aeroporto, quindi tutto è andato bene e i miei amici e la mia famiglia hanno ricevuto dei veri souvenir islandesi.

Come ho detto il terreno c'è una lava ghiacciata e c'è il pericolo che possa facilmente schiantarsi sotto il tuo peso. Quindi devi stare attento mentre vaghi lì. Sulla via del ritorno abbiamo visto un'ambulanza che stava guidando sul campo, sembra che qualcuno non sia stato così attento.

Suppongo che tu abbia una domanda: come cazzo può guidare una macchina attraverso un campo di lava? Ho una risposta: guarda la foto di quell'ambulanza.

Hai ancora domande?

La nostra prossima fermata è stata una cascata, non voglio parlarne molto, ma è stato grandioso, soprattutto il colore dell'acqua.

Quella notte abbiamo trascorso in una casa in affitto, era piuttosto bello e aveva un aspetto molto vecchio stile. Questa è un'altra cosa interessante dell'Islanda che ho notato: hanno un interno piuttosto vecchio stile. Non so davvero quale sia la ragione, ma 3 su 3 case che affittiamo erano in questo stile.

Inoltre, un'altra cosa sull'Islanda che ho dimenticato di menzionare è un sacco di pecore. Sono ovunque. Letteralmente ovunque. Inoltre, c'è molta merda di pecora ovunque

La notte successiva fu l'ultima che stavamo trascorrendo in un campo, quindi il posto doveva essere più che speciale. Ed è stato speciale.

Abbiamo trascorso la nostra ultima notte di campeggio in questo luogo pittoresco sotto il mucchio di pietre laviche con la vista sul lago, è stato semplicemente fantastico. Abbiamo anche provato a fare un'escursione veloce, ma non ha funzionato bene, a causa dell'acqua ovunque.

Eravamo già alla fine del nostro viaggio con solo un paio di posti rimasti prima di tornare a Reykjavik.

Uno di quei posti era una montagna fotografata n. 1 in tutto il paese. Si chiama Kirkjufell e ha una forma molto interessante. Come un triangolo Suppongo che tu l'abbia visto prima da qualche parte su Internet e all'inizio di questo articolo.

Sembra abbastanza interessante ma non merita davvero di essere il più fotografato secondo me. Ma le foto sembrano belle, sì. Comunque.

Era già l'ultima sera di viaggio e dovremmo già guidare fino a Reykjavik, ma per caso abbiamo deciso di visitare un altro posto. È una cascata Sì, tutto è iniziato con cascate e doveva finire anche con una cascata.

La cascata si chiama Glymur e come abbiamo scoperto in seguito, è la cascata più alta dell'Islanda. Fondamentalmente, non sapevamo nulla di quel posto. Era un sentiero con la targhetta che diceva qualcosa del tipo "Escursione di 2,5 km, può essere pericolosa, tenersi al sicuro".

Ero tipo “solo 2,5 km, è facile, abbiamo fatto come 15 km un paio di giorni fa. Non ho nemmeno bisogno di stick di tracciamento ”. Fortunatamente, la mia ragazza ne ha preso un paio.

La prima metà del sentiero è stata abbastanza facile, solo una strada pianeggiante, niente di interessante. Fino a quando non siamo arrivati ​​al fiume. Come abbiamo scoperto in quel momento, per arrivare alla cascata devi attraversare il fiume. Ma non c'è ponte. Solo un registro. Quindi, abbiamo appena preso i nostri stivali e attraversato il fiume sopra il tronco. È stato molto divertente. E super freddo.

Dopo aver attraversato il fiume, la strada pianeggiante è scomparsa e abbiamo iniziato a salire direttamente sulla montagna. Dopo circa 10 minuti abbiamo visto un canyon e sentito la cascata, ma era troppo nebbioso per vederlo davvero.

Non ci siamo arresi e abbiamo continuato ad andare oltre. Dopo altri 10 minuti, arrivammo in un posto completamente nebbioso. Piace davvero.

Ma sapevamo che la cascata era molto vicina a noi a causa del suono forte, quindi dopo una pausa di 5 minuti, abbiamo continuato a salire. Un altro livello: super nebbioso. Un altro livello - ancora super nebbioso. E poi siamo arrivati ​​al punto. Siamo riusciti a vedere la cascata.

Abbiamo deciso di non fermarci lì e andare ancora oltre, sopra la nebbia. La vista era folle. Eravamo sopra la nebbia.

È stata la vista più bella che abbia mai visto in vita mia. Decisamente. Nessun dubbio.

Dopo essere tornati in macchina, siamo andati direttamente a Reykjavik. Era già notte quando arrivammo, ma non volevamo passare l'ultima notte in città solo per dormire. Era anche un venerdì sera, quindi abbiamo deciso di fare una doccia, cenare fino a tardi e fare una passeggiata notturna per esplorare la vita notturna della città di 130 mila persone.

Ma prima, lascia che ti dica un po 'della casa in cui siamo stati. Ricordi di aver detto che le case in Islanda hanno interni vecchio stile? Ciò che è più interessante è che tutte le cose tecnologiche erano vecchie. Kinda rarità. Guarda cosa abbiamo trovato nella nostra stanza.

È un vecchio iMac + Apple Keyboard + Apple Mouse. È come 13 anni, puoi immaginare? È stato davvero bello. E funzionava perfettamente, sono persino riuscito ad aprire la mia casella di posta.

Quindi, dopo la doccia e la cena, siamo andati in città. È stato abbastanza divertente, come ho già detto, non è davvero buio di notte lì, quindi mi è sembrato più una sera che alle 2 del mattino.

E la chiesa, la chiesa sembrava davvero fantastica di notte.

Il giorno successivo è stato l'ultimo giorno in città e l'ultimo giorno dell'intero viaggio, quindi stiamo vagando su Reykjavik, senza meta, divertendoci e gustando cibo diverso dai bagel al kebab.

Siamo persino riusciti a entrare in chiesa. Dentro era super semplice e super bello. L'ho adorato lì.

Come terminare un viaggio perfetto? Con una tazza di caffè ovviamente. Sì, siamo tornati al caffè di Haiti, è stato fantastico come sempre.

È stata un'avventura di 12 giorni, oltre 50 luoghi visitati, 3574 foto e 224 video. Ragazzi, non so come concludere questo articolo. Non sono sicuro che qualcuno, tranne me, ce la farà fino alla fine. Ma se ce l'hai fatta, grazie.

Per completare la tua esperienza e completarla, ecco un video che uno dei membri del nostro gruppo ha filmato durante il viaggio. È semplicemente fantastico. Ci vediamo la prossima volta in un altro paese!